Antiossidanti Il rito della tisana

Tisana al finocchio: – Bevanda drenante e digestiva e Tisana antiossidante allo zenzero: – Bevanda antistress.

20 luglio 2015

“ Allontaniamo lo stress della vita quotidiana e rilassiamoci un po’sorseggiando due bevande dal gusto fresco e dai molteplici effetti benefici, per sentirci anche più puliti e più leggeri.. Conosciamole meglio.”

tisane

 

 

La tisana al finocchio ha come principale proprietà quella di favorire la digestione e grazie alla funzione depurativa ha anche un effetto sgonfiante. Il finocchio ricco di flavonoidi, minerali, oli essenziali e vitamine, ha inoltre proprietà essenzialmente antiossidanti e antinfiammatorie, liberando l’organismo da tutte le tossine accumulate. Tra le vitamine ricordiamo: la vitamina C e in minor quantità alcune del gruppo B e tra i sali minerali: potassio, zinco, manganese, ferro, fosforo, magnesio, calcio e sodio Ha pochissime calorie e d è ricco di fibre, aiutando a contrastare la stitichezza e a migliorare la motilità intestinale. Inoltre il finocchio per la presenza di alcuni oli essenziali aromatici ha proprietà anti-fungine e anti-batteriche. E’ utile contro la congiuntivite, può aiutare durante l’allattamento e si rivela importante contro le coliche. Può essere preparata anche con l’aggiunta di altre erbe, come, ad esempio, la malva e la camomilla. In questo modo aggiungiamo degli effetti calmanti ed emollienti. Molti sono dunque i benefici della tisana al finocchio. Essa infatti riesce ad essere drenante, eliminando i liquidi in eccesso accumulati e utile per contrastare i disturbi digestivi, anche perché possiede un effetto antispastico notevole. Efficace è la sua azione in caso di digestione lenta e di dispepsie gastriche, specialmente quando queste ultime sono accompagnate da eruttazioni e flatulenza. Sono consigliate due- tre tazze al giorno, dopo i pasti, ovviamente senza esagerare.

Preparazione:

Portate a ebollizione 200 ml di acqua in un pentolino, versatevi quindi 2 cucchiaini di semi di finocchio e lasciate in infusione 10 minuti, poi filtrate con un colino e gustate la vostra tisana.

 

 

 

 

La pianta dello zenzero ha origini orientali e non produce alcun frutto: la parte che si usa in cucina o in erboristeria è la radice, a forma di tubero. Contiene al 60 % amido, resina ed oli essenziali. L’estratto di zenzero contiene importanti proprietà antiossidanti, ciò ne fa un ingrediente naturale perfetto per frenare la degenerazione dei tessuti e l’invecchiamento cellulare. Risulta utile anche per migliorare il flusso sanguigno, prevenire malattie cardiovascolari e malattie virali. Oltre ad essere un efficace arma contro l’ulcera, lo zenzero fa bene al sangue e al sistema nervoso, essendo un anticonvulsivo e analgesico. La sua azione stimolante è nota da anni alla medicina orientale, che lo utilizza per combattere la stanchezza, lo stress e i mali di stagione, essendo un vero antisettico e antinfiammatorio naturale. Inoltre una tisana allo zenzero può contribuire anche a ridurre disfunzioni  legate all’impotenza maschile, in quanto favorisce la circolazione sanguigna.

Preparazione. Per preparare una buona tisana allo zenzero, in primo luogo bisogna utilizzare 2-3 pezzetti di radice e grattugiarla. Poi, aggiungerne un cucchiaino in un bicchiere di acqua bollente, lasciare riposare per 10 minuti e colare il preparato. Si possono aggiungere alcune gocce di succo di limone affinché il sapore sia più gradevole e/o miele. L’infuso di zenzero, fatto a partire dalla radice fresca o essiccata, si può bere anche freddo durante il corso della giornata

 

 

Articoli simili

Nessun commento

Rispondi