Curiosità e Consigli L'angolo di Fabiola Recensioni

Milano, Brace e Risotti di Massarè: c’è anche la pizza alla brace!

6 Ottobre 2015

Il luogo comune è un punto da cui dovete necessariamente prescindere per leggere queste righe e poterne apprezzare la veridicità. Provate ad immaginare una risotteria in pieno centro a Milano. Potreste rispondermi, giustamente, che altro non è che un’ovvietà.

Certo! Se non ci fosse quel piccolo particolare a fare la differenza, ovvero, la gestione tutta napoletana della suddetta risotteria. Provate anche a pensare ad una diversa maniera di cuocere la pizza, tutta nuova, assolutamente inedita, alla brace. Ci siete? Quella pizza la trovereste nella stessa risotteria di cui sopra, a pochi passi dal Duomo di Milano. Nello stesso locale potrebbe venirvi voglia di carne? Trovereste anche quella, in tagli di ottima qualità, esposti in un banco frigo come dal macellaio, esibiti come trofei nella loro sconcertante freschezza. Siamo da Brace e Risotti di Massarè, un accogliente e allegro locale, aperto da appena due settimane, nella ricca e travolgente Milano da bere e, direi, anche da mangiare. Con vista sulle guglie del Duomo, a ridosso delle più importanti strade della moda e della mondanità ambrogine, tra uffici e monumenti, arriva dal lungomare di Napoli un modo tutto nuovo di concepire il risotto, offrendolo ai suoi più abituali consumatori. Ce n’è per tutti i gusti e di vari tipi, ben trenta! Di mare e di terra, semplici o più raffinati, come il riso Venere con zucca e salsiccia, o il riso integrale con vodka, gamberi e melone. Ma la vera novità è sicuramente la pizza cotta alla brace e servita su un rustico tagliere di legno. Di dimensioni ridotte rispetto alla più classica napoletana, si presenta deliziosa e dal sapore davvero particolare, che si svela al palato lentamente grazie all’impasto che nasconde un ingrediente segreto in più, che la rende unica nel suo genere. Gli ingredienti sono tutti freschi e di buona qualità, sorprendentemente partenopei per essere così vicini alla Madonnina. E’ ora di pranzo quando decido di accomodarmi a mangiare, il locale è pieno e fuori qualcuno ancora aspetta. L’atmosfera è distesa, anche se sono circondata da uomini in giacca e cravatta. Sarà per via delle divertentissime ringhiere con vasi di fiori appesi ordinatamente, o degli scaffali colorati su cui sono riposte sapientemente le bottiglie, o forse è merito del personale educato e cortese. Ottimo anche il dolce che nella sua semplicità mi ha riportato con la mente ed il gusto ai sapori dell’infanzia. Vengo colpita dall’allegria degli chef nella cucina, dai loro occhi incuriositi in cerca di conferme al loro lavoro. Non sorprende più nulla in un mondo dove la globalizzazione regna sovrana, eppure, resto sbigottita pensando che le novità migliori nascono dalla tradizione e dalla capacità, a volte geniale, di uscire dagli schemi. Sarà un caso che rientrando col metrò vedo ammiccare da un tabellone pubblicitario il volto del noto chef Cannavacciuolo a pubblicizzare il gorgonzola?

Brace e Risotti di Massarè

via Verziere (angolo via Merlo 1, tra via Larga e largo Augusto)

Milano

Tel. 02.76341524

Dal blog di Luciano Pignataro: http://www.lucianopignataro.it/a/milano-brace-e-risotti-di-massare-ce-anche-la-pizza-alla-brace/94953/

Articoli simili

Nessun commento

Rispondi