Alimenti Curiosità e Consigli Legumi Verdura

Le virtù della Pasqua

14 aprile 2017

A Pasqua piovono da sempre chili di troppo per le irrinunciabili ricette di tradizione o rivisitate in chiave tutt’altro che light: pastiere, colombe, tortani, ovette, cioccolata in ogni forma e di ogni sorta. E così, ci si rassegna ad un aumento di taglia con inevitabile corsa per smaltire le calorie di troppo prima dell’estate.

Ma chi l’ha detto che la Pasqua sia un periodo di soli cibi grassi, pietanze proibite e porzioni eccessive? la tradizione vuole che ogni regione, dal Piemonte alla Sicilia, abbia le proprie ricette tipiche ma ci sono alcuni piatti comuni a tutti i menù pasquali, come l’agnello, ad esempio, che viene accompagnato dalle verdure di stagione. Pasqua solitamente cade in aprile, mese di risveglio della natura e di rinascita dell’orto. Fave, carciofi, piselli, asparagi: verdure nutraceutiche dal sapore unico.

Ecco le proprietà nutrizionali degli alimenti virtuosi della Pasqua di tutta la penisola:

FAVE: da sempre considerate cibo dei poveri grazie al contenuto proteico ed alla faciltà di coltivazione, appartengono alla famiglia delle leguminose, sono ipocaloriche e particolarmente adatte in regimi di restrizione. E’ preferibile consumarle crude in quanto la cottura distrugge alcune componenti nutritive. Sono ricche di isoflavoni, ormoni vegetali con proprietà anticancro e protettive per il cuore, e garantiscono l’apporto di vitamine, in particolare la vitamina C, e sali minerali (ferro soprattutto). Hanno spiccate proprietà diuretiche e aiutano a velocizzare l’eliminazione di tossine dall’organismo.

CARCIOFI: uno degli alimenti più ricchi di antiossidanti, è composto da foglie e cuore che contengono fibre vegetali utili alla regolazione dei livelli di glucosio nel sangue. Aiutano ad abbassare il colesterolo e favoriscono la digestione grazie alla presenza di cinarina, una sostanza che promuove la digestione dei grassi. Leggermente lassativi e diuretici, sono un toccasana per la salute di fegato e reni. Ma le virtù ed i benefici non finiscono qui! il carciofo, infatti, si prende cura anche della nostra bellezza. Oltre ad avere proprietà regolatrici dell’appetito, depura la pelle rendendola più luminosa ed ostacolandone l’invecchiamento.

PISELLI: ritenuti gli spazzini dell’intestino, liberano da scorie grazie al contenuto fibroso e favorendo anche la salute del tubo digerente. Utili per ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus. Da un punto di vista nutrizionale, sono i legumi più ricchi di acqua ma più poveri di proteine, fibre, carboidrati e grassi. Diuretici, per la presenza di purine, e privi di colesterolo, hanno la loro ricchezza nella quantità di acido folicovitamine minerali, presenti principalmente nei baccelli.

ASPARAGI: Grazie al contenuto di vitamine che contrastano l’azione dei radicali liberi sono ritenuti fortemente antiossidanti, disintossicanti e disinfettanti. Non ultimo, il buon contenuto in fibre favorisce il normale transito intestinale, ritrovando la naturale regolarità e combattendo gli episodi sporadici di stipsi e gonfiore. Sono verdure energetiche per la presenza di acido aspartico che promuove l’eliminazione dell’ ammoniaca, e adatte nelle patologie del sistema nervoso e cardiocircolatorie grazie alla presenza dell’ asparagina, amminoacido, e del potassio.

Articoli simili

Nessun commento

Rispondi