Alimenti Curiosità e Consigli Senza categoria

Prova costume, pensateci da mercoledì

27 Febbraio 2020

Gli eccessi di questi giorni devono essere bilanciati da uno stile alimentare equilibrato tutto l’anno Non ci vuole molto, basta ridurrele-porzioni e fare, due spuntini annetà mattina e di pomeriggio. Lasagna, salsicce, chiacchiere, sanguinaccio, migliaccio, castagnole. E chi più ne ha più ne metta. Insomma, non si fa in tempo a riprendersi dai bagordi natalizi che è subito festa. E poi non finisce nemmeno il Carnevale che viene Pasqua.

E poi arriva maggio. Il tempo della famigerata prova costume, per cui tutti vorrebbero sentirsi pronti. Non dimenticherò la telefonata di un paziente che a giugno inoltrato mi chiese: “dottoressa, sono in evidente sovrappeso, possiamo fare qualcosa per la prova costume?”. Certo non è mai troppo tardi, ma, per esperienza, posso confermare che ci si riduce sempre all’ultimo minuto per iniziare una dieta che poi dovrà essere più restrittiva di un regime dietetico normale, perché il tempo è poco. La soluzione sarebbe quella di osservare uno stile alimentare corretto durante tutto l’anno in modo da non dover ricorrere a diete drastiche, che non solo sono insostenibili a lungo termine, ma spesso risultano non corrette da un punto di vista salutare o addirittura dannose. Alcuni semplici suggerimenti potrebbero aiutare a non ricorrere a regimi dietetici “last minute”, senza però rinunciare alle specialità gastronomiche delle festività, a cui risulta davvero difficile dire di no. Ecco alcuni consigli per promuovere il giusto stile alimentare 1Stare attenti alla qualità dei prodotti da acquistare, possibilmente, rispettando la stagionalità degli alimenti ai fini di consentire all’organismo l’assunzione di più nutrienti, principi attivi e meno sostanze chimiche, notoriamente dannose, soprattutto se utilizzate in grosse quantità. E così, in estate, proteggiamo la pelle dai raggi solari grazie al beta-carotene, molto presente in albicocche o pesche, e aiutiamo l’idratazione dell’organismo con frutti ricchi di acqua, come angurie e meloni. In inverno aumentiamo le difese immunitarie contro influenza e raffreddamenti, grazie ai cavoli e alle arance, ricche di vitamina C; In autunno, con l’abbassarsi delle temperature, l’organismo ha bisogno di più energie, per cui la natura mette a disposizione frutti e verdure con più proteine, più zuccheri e più calorie come i cachi, le pere, le castagne, e le zucche. Questo è periodo anche di frutta secca, ricca di vitamine e minerali preziosi. 2Prediligere l’olio extravergine di oliva ad altre tipologie di condimento. Questo potente alimento nutraceutico è fonte di grassi buoni e sostanze antiossidanti, salutari e in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Protegge dalle malattie cardiovascolari, normalizza la glicemia, favorisce la digestione, il transito intestinale e l’assorbimento dei nutrienti essenziali risultando un toccasana per tutto il sistema gastrointestinale e proteggendone le mucose. Inoltre la presenza di polifenoli, vitamine e fitosteroli, favorisce la riparazione cellulare. 3Bandire dolci ricchi di creme ed intrugli o caramelle zuccherine e piene di coloranti, magari sostituendoli con un po’ di cioccolato fondente a cui si riconoscono virtù terapeutiche e proprietà energetiche e ricostituenti. Amato da adulti e bambini, infatti, oltre a prevenire disturbi cardiovascolari, è un ottimo antiossidante ed ha effetti positivi anche sull’umore. 4Evitare la sedentarietà, dedicandosi ad attività motorie e sportive, che aiutano a diminuire il rischio di patologie cardiache, di osteoporosi, di obesità. Non è necessario praticare un’attività agonistica, basta un po’ di movimento quotidiano di almeno 30 minuti per ottenere dei benefici. 5Promuovere i cinque pasti al giorno, inserendo spuntini a metà mattinata e metà pomeriggio in modo da stimolare il funzionamento del metabolismo Sono consigli semplici da seguire, perché per stare bene in salute basta avere un sano equilibrio e un po’ di buon senso. *biologa nutrizionista C) RIPRODUZIONE RISERVATA L’ALLEATO L’olio extravergine di oliva è il migliore alleato nelle diete e ha straordinarie proprietà arai ossidanti. Per la prova costume bisogna iniziare a pensarci adesso, a maggio è tardi INUTILE FARE DIETE ALL’ULTIMO MINUTO IMPORTANTE SEGUIRE LA STAGIONALITA DEGLI ALIMENTI E CAMMINARE SEMPRE Alfonso Pecoraro «Patrimonio Unesco da dieci anni» «La dieta mediterranea è una sfida in positivo sia come sostegno all’agricoltura familiare, identitaria, sia come anello di congiunzione con le tradizioni di un’area importante come quella del Mediterraneo. Si tratta di un’insieme di pratiche e tradizioni che contribuiscono alla realizzazione degli obiettivi tracciati dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite». Così il presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio. La dieta mediterranea, che festeggia i dieci anni dal riconoscimento a Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità, «ha la capacità di valorizzare un’agricoltura che può essere e deve diventare sempre più biologica, giocando un ruolo di primo piano nella crescita della filiera corta e dell’agroecologia, un cambio di paradigma promosso anche dalla Fao»

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Idioms and phrases by theidioms.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: